Progetti

La cooperazione scientifica al livello europeo, con i suoi progetti di ricerca applicata, rappresenta un segmento importante del nostro lavoro. I programmi di ricerca ed innovazione dell’Unione Europea sono tra i principali motori dello sviluppo e della sperimentazione di soluzioni innovative per affrontare le sfide inerenti alla prevenzione e mitigazione dei rifiuti marini e delle plastiche, anche attraverso soluzioni su scala locale ed industriale, ispirate alla circolarità economica ed ambientale.

PROGETTI HORIZON EUROPE

PROGETTI HORIZON EUROPE

SeaClear 2.0

SEACLEAR 2.0 - Logo

SeaClear2.0 (Scalable Full-cycle Marine Litter Remediation in the Mediterranean: Robotic and Participatory Solutions) è un vascello robotizzato mirato a contrastare i rifiuti marini.

Venice Lagoon Plastic Free è lieta di essere l’unica ONG e partner italiano del progetto Horizon Europe SeaClear 2.0. Si tratta di un progetto gestito da un consorzio dedito allo sviluppo di sistemi robotizzati finalizzati all’identificazione e alla raccolta di rifiuti marini sia in acque superficiali che nei fondali del mar Mediterraneo.

Nel quadro di questo progetto, VLPF svilupperà l’app ed il portale di gestione della medesima per l’organizzazione e conduzione avanzata di clean up partecipati con il coinvolgimento di turisti e cittandinanza. VLPF è stata considerata l’associazione più idonea all’upscaling delle soluzioni digitali sovracitate – alla luce del lavoro pregresso di co-sviluppo e validazione delle prime app sperimentali dedicate al monitoraggio e raccolta dei rifiuti marini, in seno ai progetti MAELSTROM e di In-No-Plastic, utilizzando Venezia e la sua laguna quale sito propedeutico.. Il portale e l’app di SeaClear 2.0 verranno infatti sviluppati sfruttando l’esperienza acquisita  nei progetti europei sovracitati oltre  che alla recente iniziativa ‘Ghost Boats’.

 

Inizio: 01/01/2023

Durata: 48 mesi

EU Mission: Restore our Ocean and Waters

REMEDIES

Lo scopo principale del progetto REMEDIES (Co-creating strong uptake of REMEDIES for the future of our oceans through deploying plastic litter valorisation and prevention pathways) è di congiungere l’opinione pubblica  con soluzioni innovative per contrastare l’inquinamento dei mari  e delle nostre acque interne. L’impegno al monitoraggio e la rimozione dei rifiuti plastici, nonché soprattutto la messa in atto di comportamenti virtuosi che ne prevengano la dispersione nell’ambiente, dovrebbe rappresentare una parte integrante del nostro stile di vita quotidiano. Il progetto REMEDIES mira tra i suoi obiettivi a realizzare una società maggiormente plastic-conscious, utilizzando metodi propri delle scienze sociali e stimolando la co-creazione di processi partecipativi. Per raggiungere questo traguardo, il progetto deve fare uso di un linguaggio adeguato e focalizzarsi sui cosiddetti ‘pain relievers’ di ogni stakeholder, ovvero i “remedies”. I ‘REMEDIES’ verranno quindi realizzati considerando: :

 

  • Il monitoraggio delle microplastiche e macroplastiche in 8 zone del Mar Mediterraneo;
  • La raccolta e la valorizzazione di >422 tonnellate di rifiuti plastici;
  • La prevenzione dell’immissione nell’ecosistema marino di >61 tonnellate di rifiuti plastici

Il progetto mira inoltre a raggiungere >250.000 persone ed attivare >2.000 cittadini sul campo, realizzando  soluzioni  ‘zero-waste’ in circa 50 siti del Mediterraneo.

VLPF è responsabile dell’unico ‘Lighthouse Case Study’ teso allo sviluppo ed al testing di una app dedicata al monitoraggio dei rifiuti marini spiaggiati, in cooperazione con INFORDATA ed in linea con i protocolli internazionali dedicati al monitoraggio dei medesimi. La laguna di Venezia ed i suoi litorali rappresentano il Lighthouse, ovvero ‘il faro’, delle attività di monitoraggio del progetto e punto di sviluppo di metodologie che verranno applicate dai nostri partners in tutto il mediterraneo. VLPF capitalizzerà il lavoro svolto nei progetti H2020 MAELSTROM ed In-No-Plastic in collaborazione con EMODNET ed il programma internazionale del WWF Plastic Smart Cities, di cui Venezia è firmataria.

Il consorzio di REMEDIES è composto da 23 partners.

 

Inizio: 15/12/2022

Durata: 48 mesi

Area tematica: HORIZON-MISS-2021-OCEAN-03-01 – Mediterranean Sea basin lighthouse – actions to prevent, minimise and remediate litter and plastic pollution

PROGETTI HORIZON 2020

PROGETTI HORIZON 2020

In-No-Plastic

In-No-Plastic (Strategie innovative per la prevenzione, la rimozione e il riutilizzo dei rifiuti marini plastici) è un progetto europeo Horizon 2020.

Il progetto mira a progettare e implementare tecnologie atte ad intercettare nanoplastiche, microplastiche e macroplastiche attraverso una combinazione di tecnologie innovative.

In-No-Plastic si concentrerà su diversi hotspot per il testaggio delle proprie soluzioni, da siti industriali a porti, lagune, spiagge ed acque marine costiere situate in Europa, inclusa Venezia, ed i Caraibi. Il progetto che riunisce 17 partner da 10 diversi paesi, di cui la nostra Associazione è l’unico partner Italiano, studierà anche diversi metodi di riciclaggio, con l’obiettivo di collegare la rimozione della plastica con la sua circolarità economica.

Inizio: 01/10/2020

Durata: 36 mesi

Area tematica: CE-FNR-09-2020 – Azione pilota per la rimozione di plastiche marine e rifiuti

MAELSTROM

MAELSTROM (Tecnologie smart per la rimozione e la gestione sostenibile dei rifiuti marini) è un progetto Horizon 2020 associato ad In-No-Plastic cui obiettivi principali sono:

  • Valutazione dell’efficacia e dell’impatto della rimozione dei rifiuti marini sugli ecosistemi marini costieri
  • Sperimentare nuovi sistemi per la pulizia dei fondali marini e dalla colonna d’acqua
  • Promuovere l’economia circolare delle plastiche
  • Cooperare con ulteriori tecnologie blu mirate ai medesimi obiettivi
  • Coinvolgimento della società per la prevenzione e la riduzione dei rifiuti marini, e la promozione di un’economia circolare dei rifiuti e delle plastiche

Il consorzio del progetto è costituito da 14 partner provenienti da 8 paesi europei.

Inizio: 01/01/2021

Durata: 48 mesi

Area tematica: CE-FNR-09-2020 – Azione pilota per la rimozione di plastiche marine e rifiuti

ALTRI PROGETTI

Progetto Ghost Boats

Progetto Ghost Boats

Con il sostegno prezioso di Cantine Maschio siamo riusciti a promuovere il censimento, l’identificazione, la rimozione ed il riciclaggio delle ‘ghost boats’, la maggior parte in vetroresina, presenti in alcune aree della laguna.

Abbiamo iniziato questo percorso con lo sviluppo di un’applicazione per smartphone dedicata, per permettere l’identificazione delle ghost boats. L’utente potrà censire e geolocalizzare le imbarcazioni sulla base di elementi quali i materiali, le dimensioni, la tipologia e le condizioni in cui versa l’imbarcazione, con il corredo di immagini della medesima. Questi dati sono di estrema utilità per le operazioni di rimozione ed il riciclaggio/lo smaltimento corretto dell’imbarcazione così individuata.

Infine, VLPF condurrà alcuni campionamenti dei fanghi e delle acque adiacenti ai relitti per valutarne l’eventuale trasmissione e presenza di possibili contaminanti e microplastiche.

“Siamo entusiasti di poter sperimentare, grazie alla preziosa donazione di Cantine Maschio, questa importante attività pilota,” spiega Davide Poletto, Executive Director di VLPF. “Ci consentirà di mettere a sistema le migliori risorse del nostro territorio a livello civile, istituzionale, logistico e tecnologico per dare un deciso segnale di risposta collettiva a tale problema. Ricordiamo che l’abbandono di rifiuti è un reato perseguibile penalmente e che sarà nostra cura documentare e denunciare quanto riscontrato alle autorità preposte.”

 

Inizio: 01/03/2022

Fine: 31/12/2022

Sponsor: Cantine Maschio