Presentazione dei risultati del progetto Ghost Boats 2.0 al Fondaco di Venezia

Gennaio 17, 2024
Presentazione dei risultati del progetto Ghost Boats 2.0 al Fondaco di Venezia

Nel tentativo di preservare l’cosistema della laguna di Venezia, Venice Lagoon Plastic Free (VLPF) presenta i risultati del progetto Ghost Boats 2.0. L’evento si terrà mercoledì 31 gennaio, alle ore 18:00, presso il Padiglione Eventi (4 piano) dell’iconico Fondaco dei Tedeschi.

Il progetto Ghost Boats 2.0: Un’impresa sostenibile

L’obiettivo primario del progetto Ghost Boats 2.0 è quello di fronteggiare le sfide ambientali poste dalle imbarcazioni in vetroresina abbandonate nella laguna di Venezia. Queste imbarcazioni, spesso affondate e arenate in aree poco frequentate, contribuiscono alla diffusione di macro e micro contaminanti derivanti da resine, vernici e metalli. Inoltre, ostruiscono le vie d’acqua, costituendo un pericolo per la navigazione e deturpando la bellezza naturale di Venezia e della sua laguna.

Grazie alla sponsorizzazione di CrowdForLife, il portale di crowdfunding di Crédit Agricole Italia, VLPF ha realizzato il progetto Ghost Boat 2.0 per identificare, rimuovere e riciclare queste “barche fantasma”in cooperazione con l’Association Poseidone, e le SME Gees Recyclin e PR Ecology. Le soluzioni intraprese mirano a preservare l’ecosistema marino, oltre ad assicurare il corretto trattamento delle imbarcazioni recuperate con pratiche di riciclaggio sostenibili.

Durante l’evento, i partecipanti avranno l’opportunità di assistere all’impatto positivo di quest’ultimo progetto grazie a un breve documentario che metterà in luce la dedizione e il duro lavoro profuso nell’iniziativa, per la quale sono state recuperate e saranno riciclate oltre 5,5 tonnellate di metalli e vetroresina dei barchini recuperati.

Una collaborazione virtuosa

Questo evento segna la continuazione della partnership tra VLPF e il Fondaco dei Tedeschi e la nuova collaborazione tra VLPF e Credit Agricole. Il successo del progetto Ghost Boats 2.0 sottolinea l’importanza ricoperta dal settore privato nel sostenere iniziative di carattere sociale e ambientale.

L’evento rappresenta un momento di riflessione condivisa sulle nostre esperienze passate per ispirare auspicabilmente nuove edizioni future per una economia circolare sostenibile del nostro mare.

Per informazioni e prenotazioni: fondaco.culture@dfs.com