Il progetto WINBLUE sull’uguaglianza di genere nella blu economy in collaborazione con VLPF

Giugno 13, 2024
Il progetto WINBLUE sull’uguaglianza di genere nella blu economy in collaborazione con VLPF

Lo scorso 11 giugno, Venice Lagoon Plastic Free ha ospitato nella sua sede il workshop “GEPsBECE – Gender Equality Plans in the Blue Economy for the Cutting–Edge technologies” L’evento è stato organizzato da WinBlue, progetto dedicato alla promozione dell’uguaglianza di genere nei settori della blue economy e delle innovazioni tecnologiche, di cui la nostra organizzazione è stakeholder ufficiale. 

Il workshop ha dato l’opportunità agli esperti presenti di condividere le buone pratiche messe in atto nel settore e confrontarsi sulle strategie efficaci per il superamento delle disparità di genere.

Invero, nella prima parte dell’evento sono stati presentati alcuni progetti che operano nel campo della blue economy e delle tecnologie. In particolare, grazie al Progetto MUSICA EU, è stata evidenziata l’importanza dell’uguaglianza di genere nelle attività di ricerca. L’intervento dedicato alle Tecnologie BECE (Blue Economy Cutting-Edge), ha evidenziato le strategie strumentali atte a raggiungere la parità di genere nel settore, inclusa l’attenzione alla promozione delle materie scientifiche per ispirare le giovani donne a intraprendere una carriera nelle discipline STEAM (science, technology, engineering, arts and mathematics).

Successivamente, il direttore di Venice Lagoon Plastic Free, Davide Poletto, ha presentato il progetto  SeaClear2.0, mettendo in evidenza il complesso mix tecnologico sviluppato all’interno del vascello robotizzato, il SeaCat, per il monitoraggio e la rimozione dei rifiuti marini dal fondale e dalla superficie del mare.

La seconda parte della giornata è stata dedicata al confronto tra partecipanti ed esperti sulle cause di disparità di genere nell’ambito della blue economy e sui possibili correttivi da perseguire.

Tra i principali temi trattati, vi è il ruolo degli stereotipi culturali e la necessità di intervenire con campagne e iniziative di sensibilizzazione. Si è poi discusso della necessità di promuovere un ambiente che incoraggi le giovani donne ad intraprendere percorsi professionali nelle materie STEM e la necessità di favorire ambienti di lavoro inclusivi, che supportino il work-life balance, contrastando i bias presenti nei processi di assunzione e promozione e valorizzando il talento femminile.

VLPF è orgogliosa di aver partecipato a questa iniziativa e di far parte di una rete di attori che  lavora per lo sviluppo di Piani per la Parità di Genere e promuove un futuro più inclusivo ed equo nel settore della Blue Economy.