Background
In occasione della prima settimana di Giugno, caratterizzata da due fondamentali ricorrenze internazionali: la Giornata mondiale dell’Ambiente e degli Oceani, proclamate dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, rispettivamente i giorni 5 ed 8, la neocostituita associazione Plastic Free – Venice Lagoon, in collaborazione con il progetto Europeo ENABLING – Enhance New Approaches in BioBased Local Innovation Networks for Growth1, VERITAS, HIREF e JONIX srl così come di numerose associazioni locali legate allo sviluppo sostenibile del territorio veneziano, e della sua laguna, prenderanno parte all’evento Plastic Free Venice. L’associazione riprende e fa propria due precedenti iniziative, organizzate dai propri membri nel 2018 in occasione del precedente World Ocean Day e World Clean up Day. L’iniziativa a carattere internazionale, verrà condotta in contemporanea, anche nelle città di Firenze e Roma e Santa Barbara in California, grazie alla cooperazione con la start up Prontopia in collaborazioni con associazioni locali ed internazionali. Testimonals dell’evento sono le opere allegoriche del fotografo tedesco Dirk Krüll, Plastic Army Invasion, donate a Plastic Free Venice Lagoon per l’inizitiva. Il clean up conterà sulla partecipazione di nutriti gruppi di volontari provenienti da tutto il mondo.

Proposta
L’attività in collaborazione con numerose istituzioni ed associazioni del veneziano, si propone l’organizzazione di una giornata di sensibilizzazione e di incontro pubblico tra ricercatori e cittadinanza sulla questione dell’impatto ambientale di macro e microplastiche e possibili soluzioni, che si terrà presso la sede di San Giobbe dell’Università di Cà Foscari, il giorno 7 Giugno in collaborazione l’Università degli Studi di Padova, seguita da una azione di clean up capillare in tutto il territorio veneziano, che che non si limiterà al centro storico di Venezia, estendendosi alla terraferma, laguna e gronda lagunare, il giorno 8 Giugno.
Il clean up riguarderà tutti i rifiuti rimovibili ed in particolare i rifiuti plastici che, abbandonati accidentalmente o volontariamente, con i loro polimeri invadono vastissime aree lagunari, dei corsi d’acqua della gronda e della terraferma.
L’iniziativa è di carattere prettamente civico ed educativo, senza alcun connotato politico ed aperta ad ogni singolo individuo e gruppo associativo che intenda aderirvi.
Plastic Free Venice lagoon intende creare uno spazio comune accessibile ad ogni attore pubblico e privato, singoli cittadini, enti di ricerca e scientifici così come dell’associazionismo locale per approfondire, sensibilizzare la pubblica opinione sull’impatto dei rifiuti plastici nell’ambiente e su soluzioni possibili.

 

Scarica il PDF per la versione completa

Download PDF